Una fornitura di 2,1 quadrilioni di Satoshis squalifica Bitcoin come una risorsa scarsa – dice Peter Schiff

Bitcoin non è così scarso come comunemente percepito, secondo il critico di Bitcoin e investitore d’oro Peter Schiff.

Bitcoin ha un tetto massimo di 21 milioni, ma ogni Bitcoin Billionaire può essere suddiviso in altri 100 milioni di unità più piccole chiamate satoshis in riferimento allo pseudonimo dell’anonimo fondatore di Bitcoin.

„L’idea che Bitcoin sia scarso perché ce ne sono solo 21 milioni è una sciocchezza. Un #Bitcoin rappresenta semplicemente una quantità arbitraria di 100 milioni di satoshi. „Quindi è il numero totale di Satoshis che deve essere considerato. Con un’offerta di 2,1 quadrilioni di Satoshis sono tutt’altro che scarsi“.

Peter Schiff postula che con 2,1 quadrilioni di satoshis, il bitcoin, che spesso deriva il suo valore dalla sua scarsità e incapacità di essere duplicato non è più così prezioso o scarso.

„Quando si suddivide qualcosa di valore zero, non fa differenza quanti ne hai. Il punto è che i sats non sono scarsi. Ce n’è in abbondanza per tutti quelli che ne vogliono uno. È solo quando si raggruppano arbitrariamente 100 milioni in un singolo #Bitcoin che sembrano scarsi“.

Bitcoin è facilmente divisibile, a differenza dell’oro

In risposta alla dichiarazione di Schiff, i membri della comunità Bitcoin hanno annullato il suo argomento in diversi modi. Il sostenitore del Bitcoin Peter McCornack ha detto che la divisibilità del bitcoin lo rende migliore dell’oro.

„Congratulazioni, hai appena identificato perché #bitcoin è meglio dell’oro. La suddivisione è una caratteristica che l’oro non può raggiungere“.

Secondo Dan held, direttore del business development di Kraken e autore di Coindesk, la divisibilità di Bitcoin è più precisa di quella dell’oro, il che lo rende più affidabile e superiore.

Con l’oro, non sappiamo quanto oro è stato estratto e non sappiamo quanto oro sarà estratto. Con Bitcoin, abbiamo una misura precisa dell’offerta: 21.000.000 che chiunque può controllare con il suo computer di casa“.

La divisibilità di Bitcoin è un vantaggio

Un rapporto di Weiss crypto definisce il bitcoin come denaro duro, che è determinato da quanto sia difficile produrre e aumentare la sua offerta, a differenza del facile la cui offerta è suscettibile di grandi aumenti.

Il fondatore e CIO di ByteTree, Charlie Morris, ha anche aggiunto che la divisibilità di Bitcoin è una qualità aggiuntiva al suo attuale status di denaro solido.

„La divisibilità è un vantaggio. Quello che la gente non capisce dell’offerta limitata è che non ci può essere ancora carenza di offerta… al giusto prezzo. La bellezza di #Bitcoin è il libero equilibrio del mkt tra tasse/mining/forks/open source ecc. a condizione che ci sia una rete vibrante, prospera“.

Bitcoin deve ancora ritoccare i suoi massimi precedenti. La moneta di punta è scambiata a 31.973 dollari al momento della stampa dopo aver recuperato dal suo prezzo minimo di 7 giorni di 28.953 dollari. Secondo WeissCrypto, Bitcoin è ancora sulla buona strada per registrare altri guadagni.

„Bitcoin e il resto del mercato delle criptovalute hanno una lunga strada da percorrere prima che il sentimento diventi prepotentemente ribassista perché l’adozione delle istituzioni e la politica macroeconomica insostenibile continueranno a guidare la crescita del settore.“